CuneoPhotoMarathon Premiazione E Delusione

Eccoci qua, di ritorno dalla premiazione della CuneoPhotoMarathon… e come l’anno scorso… che delusione!!!

Quest’anno ho ancora voluto partecipare, speranzoso del miglioramento da parte degli organizzatori delle lacune dello scorso anno.

La sera, dopo la giornata fantastica passata con amici a fotografare divertendoci, mi sono imbattuto nella prima novità/miglioramento di quest’anno… finalmente hanno mollato il provider penoso dello scorso anno, hanno fatto un sito serio e l’invio delle foto è stato liscio come l’olio… Bene! un punto a favore dell’organizzazione.

Poi sono iniziate le note dolenti, per non dire penose… dopo il consueto silenzio da parte degli organizzatori (un comunicato, qualcosa, visto che è stato di nuovo un successo, visto numero dei partecipanti, me lo aspettavo,  ma nulla! Sul sito c’era ancora il modulo di adesione) è arrivata una mail  che diceva quando sarebbero state esposte le foto e quando ci sarebbe stata la premiazione…

Ho letto e riletto la mail più volte, autoconvincendomi di leggere male, ma poi mi son reso conto che era proprio così: le foto sarebbero di nuovo state esposte presso una sala comunale in orari di ufficio!!!

Ora tutti sappiamo gli orari di ufficio dei municipi dei paesi.. o sei il messo comunale, o sei il becchino in un periodo di magra, o ti prendi ferie (!!!) o rinunci ad andare a vedere le foto esposte.

Lo scorso anno ho fatto tante di quelle corse a vuoto per cercare di vedere le foto e non ci sono mai riuscito, quest’anno ci ho rinunciato da subito.

Finalmente è arrivato il gran giorno, ed ero ancora un po’ ottimista, visto che una spia interna all’organizzazione mi aveva detto che quest’anno, vista la misera figura di m…. dovuta all’esposizione, avrebbero fatto tutto nuovo, tutto bello, tutto più comprensibile…

Salgo le scale… e vedo con mia immensa gioia che non solo le hanno esposte come lo scorso anno, ma essendoci più iscritti le foto dei vari concorrenti sono una attaccata all’altra, risultato: se lo scorso anno era allucinante al 90%, quest’anno ha battuto tutti i record….
Mi ricordo quand’ero piccolo: dopo le corse campestri, a scuola, venivano affisse le foto di ognuno di noi e tu potevi comprarle… lo spettacolo è lo stesso!!

Adesso, non per essere polemico, ma io penso che la fotografia sia una delle massime espressioni della comunicazione visiva, se non la massima…come cavolo si fa ad esporre le foto in una striscia una attaccata all’altra, con le foto verticali ribaltate o in un senso o nell’altro ( si sono di nuovo viste le persone che guardavano le foto rischiare di battere la testa una contro l’altra a forza di ruotare il cranio da una parte o dall’altra…), e per di più, ciliegina sulla torta, da destra a sinistra senza una didascalia?? ma siamo in Giappone??? Infatti gli unici che ci capivano qualcosa erano i fotografi stessi…

Ultima cosa divertente è stata che, annunciando che i vincitori sarebbero stati avvertiti anticipatamente, chi non è stato avvertito non è venuto alla premiazione (tranne me) e così la sala era semideserta, infatti in mezz’ora è calato il sipario sulla premiazione.

Il prossimo anno sarà meglio?? magari ogni anno migliorano qualcosa, quest’anno hanno già migliorato il sito… ACCONTENTIAMOCI!!

Maratona!

Con qualche giorno di ritardo scrivo quattro righe sulla maratona fotografica di domenica.
E’ stata una giornata molto piacevole, ho trascorso praticamente tutta la giornata con un mio vecchio amico che non vedevo da parecchio tempo…

Ore 9.00 i primi temi:

[singlepic=76,100,100,center]
Il mio numero di partecipazione

Questa foto mi ha fatto penare parecchio… io avevo il 441 come numero di iscrizione… rapida carrellata di idee.. a cuneo non penso che ci sia un numero civico così alto, e altri numeri composti con quello, sembra fatto apposta ma non ne ho trovati (a fine giornata ho trovato una targa, fotografata solo per principio, visto che mi ero posto l’obiettivo di trovarla!). Questa foto non mi piace un gran chè perchè è l’unica foto che ho fatto delle 12 che è costruita, e a me non piace creare l’ambientazione per le foto, mi piace fotografare istanti, attimi, sprazzi della giornata.

[singlepic=75,100,100,center]
La stampa

Non mi dispiace questa fotografia, devo ringraziare Renata che è stata pinzata (notate la rima.. ahahah) mentre leggeva guardacaso la stampa in piazza Galimberti… ZAC e la foto è fatta!

[singlepic=74,100,100,center]
Famiglia

Famiglia… facile fotografare una famiglia, soprattutto in una domenica autunnale calda e soleggiata con la città chiusa al traffico… ma non è un po’ troppo banale il ritratto della famiglia del mulino bianco? questo scatto l’ho rincorso tutto il giorno, poi nel tardo pomeriggio è arrivato!

[singlepic=73,100,100,center]
Comunicando

Tema facilissimo a prima lettura… basta guardarsi intorno… in questi anni siamo sommersi dalla comunicatività… gente che parla, gente che telefona, gente che legge, striscioni, cartelloni pubblicitari, manifesti, vetrine…
Ho fotografato la vecchia insegna delle cabine telefoniche, quasi per ricordare con nostalgia quei tempi (è passato solo qualche anno, ma per queste cose un anno è come un secolo… purtroppo) dove per parlare con qualcuno dovevi cercare una cabina telefonica, sperare di avere in tasca una moneta da 200 lire (poi c’è stato il salto di qualità con le carte telefoniche) e solo allora potevi metterti in contatto con qualcuno… rimpianto, ricordi, bei vecchi tempi, stress…

Ore 13.00 secondo round:

Continua a leggere